Monaco Yacht Show 2019, le barche esposte: Made in Italy protagonista

Monaco Yacht Show 2019, le barche esposte: Made in Italy protagonista

A fine settembre, dal 25 al 28, Port Hercule ospiterà il Monaco Yacht Show, giunto quest’anno alla sua 29ma edizione. Non esiste un evento simile al mondo, una kermesse nella quale si concentrino così tante barche di lusso, anzi navi da diporto, tale da generare uno spettacolo impressionante. I turisti che affollano il Principato per respirare almeno per un giorno il lusso e l’esclusività dei suoi alberghi e delle sue vetrine, affacciati sui belvedere sopra al porto, restano letteralmente folgorati dallo spettacolo degli oltre cento superyacht, megayacht e gigayacht ormeggiati uno accanto all’altro per l’occasione, come in un gigantesco puzzle che sa di ricchezza, che proietta in chi guarda uno stile di vita da rotocalco, pieno di lustrini, fuoriserie, champagne e belle donne.

Monte Carlo e il suo Monaco Yacht Show hanno senz’altro questa capacità, oggi enfatizzata dai social e dai tanti influencer del life style presenti al boat show, capaci di portare la grande nautica anche sugli smarphone delle casalinghe di Voghera, ma al di là delle paillette, smaltita l’ebbrezza da lusso che il colpo d’occhio della rassegna genera, è importante soffermarsi sui numeri della rassegna, sul business che ruota attorno alla yachting industry dell’eccellenza che espone compatta al MYS.

Il numero delle grandi barche esposte nel 2019 dovrebbe allinearsi con la media delle ultime edizioni del MYS ovvero 122 unità a partire dai 23,80 metri di lunghezza. Le aziende che esporranno saranno invece ben 580 in rappresentanza, oltre ai cantieri, di tutta la filiera nautica internazionale: accessori, motori, designer, componentistica, servizi, ma anche toys & tender ovvero barche e battelli pneumatici o se preferite RIB, di servizio per grandi yacht.

Condividi questo post